Spaghetti allo scoglio

Adoro tutti i piatti a base di pesce e tra i miei preferiti ci sono proprio gli spaghetti allo scoglio! D’estate, quando sono al mare e ceno al ristorante finisco sempre per farmi delle grandi scorpacciate. Un piatto di spaghetti allo scoglio e un buon bicchiere di birra, cosa c’è di meglio? Oggi vi presento la mia ricetta degli spaghetti allo scoglio, che ho perfezionato negli anni, per riproporre anche a casa un piatto che non ha nulla da invidiare a quello del ristorante!

Spaghetti-allo-scoglio.jpg

INGREDIENTI degli Spaghetti allo Scoglio (per 3 persone):

  • 250 gr di spaghetti n. 5
  • 1/2 kg di cozze
  • 1/2 kg di vongole
  • 200 gr di calamari
  • 200 gr di gamberi
  • 3 scampi
  • 150 gr di pomodorini pakino
  • 150 gr di passata di pomodoro
  • 50 ml di Cognac
  • 1 aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • peperoncino piccante
  • prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa pulite le cozze e le vongole, sciacquatele più volte sotto l’acqua corrente per eliminare tutta la terra. Togliete tutte le impurità delle cozze aiutandovi con la lama di un coltello e una paglietta d’acciaio. Dopodiché mettete le cozze e le vongole in una padella capiente, copritele con un coperchio e accendete il fuoco. Aspettate fino a quando non si saranno aperte, gettate via i gusci chiusi, filtrate l’acqua che si sarà formata con un colino e tenetela da parte.

seafood-1081974_960_720

Dedicatevi ora alla preparazione dei calamari. Eliminate la testa e le interiora, lavateli e tagliateli a listarelle. Mettete in una padella un filo di olio extravergine di oliva, l’aglio schiacciato e fate insaporire i calamari. Dopo qualche minuto sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, lasciate evaporare e aggiungete un pizzico di sale. Dopodiché aggiungete i pomodorini pakino tagliati in quattro e la passata di pomodoro. Versate l’acqua filtrata delle cozze e delle vongole che avete tenuto da parte e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere per 15-20 minuti. Ricordatevi di aggiungete i gamberi solo un paio di minuti prima di spegnere il fuoco.

Ora passate agli scampi. Con le forbici tagliate sui lati della coda per eliminare la corazza che ricopre l’addome, incidete il dorso per estrarre la polpa ed eliminate la strisciolina scura sul dorso (l’intestino) con uno stuzzicadenti. Saltate gli scampi in padella con un filo d’olio extravergine d’oliva e sfumateli con il Cognac. Attendete al massimo un paio di minuti e spegnete il fuoco. Mettete da parte gli scampi, filtrate il fondo di cottura e aggiungetelo ai calamari e alla passata di pomodoro.

E’ il momento di buttare l’acqua della pasta! Nel frattempo prendete una padella capiente, aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva, il peperoncino piccante (io utilizzo i semi), le cozze e le vongole (non dimenticatevi di sgusciarne una parte!) e lasciatele rosolare a fuoco moderato per qualche minuto. Sfumate con il vino bianco e spolverate con una manciata di prezzemolo fresco. A questo punto aggiungete la passata di pomodoro con i calamari, i gamberi, gli scampi e lasciate insaporire a fuoco basso per una decina di minuti. Regolatevi ad occhio: il sugo non dovrà essere né troppo denso né troppo acquoso.

Scolate gli spaghetti ancora al dente e versateli nella padella con i pesci. Aggiungete un filo d’olio a crudo, mescolate e lasciate insaporire per qualche minuto. Aggiungete per ultimo una manciata di prezzemolo tritato finemente e impiattate. Potete decorare il piatto con qualche cozza e un ciuffo di prezzemolo fresco. E voilà, gli spaghetti allo scoglio sono pronti per essere gustati!

Una risposta a "Spaghetti allo scoglio"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...