Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

La zuppa d’avena, più conosciuta come “porridge” è un’alternativa super nutriente alle tradizionali colazioni e merende. Il bello è che una volta preparata la base, ci si può sbizzarrire con le decorazioni, includeno moltissimi ingredienti, come frutta fresca, secca o essiccata, yogurt, cioccolato, semi e spezie. Oggi vi presenterò la versione cotta del porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi, ma se preferite la versione fredda potete prepararla lasciando l’avena in ammollo nel latte per tutta la notte.

coconut-porridge-plant-based-glutenfree-refined-sugar-free.jpg
Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

INGREDIENTI del Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

  • 50 gr di fiocchi d’avena
  • mezzo bicchiere di latte animale o vegetale
  • mezzo bicchiere di acqua
  • fichi q.b.
  • mirtilli q.b.
  • lamponi q.b.
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero
  • 1 cucchiaio di burro di arachidi
  • 1 cucchiaino di polline

PROCEDIMENTO del Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

Mettete in un pentolino i fiocchi d’avena con l’acqua. Accendete il fuoco e lasciate ammorbidire per qualche minuto. Dopodiché aggiungete il latte poco alla volta (di soia, di mandorle, di riso.. insomma, quello che preferite!) e mescolate per altri 5-6 minuti. A questo punto il vostro porridge otterrà una consistenza cremosa. A me piace così ma se preferite una consisistenza più “collosa” vi basterà lasciare cuocere i fiocchi d’avena per altri 5-6 minuti.

Considerate che una volta tolto dal fornello il porridge tenderà ad addensarsi, perciò regolatevi con il latte. Una volta cotto, versate il composto in una ciotola capiente e decorate il porridge come preferite. Potete disporre la frutta fresca per settori o creare delle decorazioni più originali. Io ho scelto di tagliare il fico a spicchi e posizionarlo al centro della tazza, contornato da una manciata di mirtilli e lamponi. Per ultimo ho aggiunto lo sciroppo d’acero, il burro di arachidi e per dare un po’ di colore al piatto ho spolverizzato con del polline.

Come vi dicevo, se preferite la versione fredda del porridge d’avena potete prepararlo la sera lasciando i fiocchi d’avena in ammollo nel latte in frigorifero per tutta la notte. Al mattino questi avranno formato una deliziosa crema, da decorare come meglio preferite! Tra gli ingredienti che potete utilizzare vi suggerisco le banane, le fragole, i kiwi, i frutti di bosco, le scaglie di cioccolato, le mandorle, le nocciole, gli anacardi, i semi di chia, i semi di girasole, la cannella, il miele, la marmellata, lo yogurt greco, gli sciroppi di frutta e, perché no, la Nutella… ;)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...