Pesto con le noci | home made

Un primo piatto sempre apprezzato, anche d’estate, è la pasta al pesto. Il pesto è un condimento gustoso, fresco e veloce da preparare che può essere tranquillamente conservato per qualche giorno in frigorifero, consentendo più variazioni. Avete mai provato pesto e sugo?! Stra-buono! Oggi vi presento la ricetta del mio pesto alla genovese con qualche piccola variazione: utilizzerò infatti le noci al posto dei classici pinoli.

pesto-1912483_960_720
Pesto con le noci

INGREDIENTI DEL PESTO CON LE NOCI:

  • 50 g di basilico fresco
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di noci
  • 1 spicchio d’aglio
  • mix di pecorino e parmigiano (100 gr circa)
  • un pizzico di sale
  • peperoncino secco (facoltativo)

PROCEDIMENTO DEL PESTO CON LE NOCI:

Per prima cosa, se volete ottenere un buon pesto, assicuratevi che le foglie di basilico siano appena colte o comunque in ottime condizioni. Scartate tutte le foglie rovinate e lavatele sotto l’acqua corrente. Dopodiché mettetele su un canovaccio e tamponatele con della carta assorbente. Lavate il basilico con una mezzoretta di anticipo per far sì che le foglie siano completamente asciutte al momento della preparazione.

Tostate le noci in padella per qualche minuto e nel frattempo mettete gli ingredienti nel mixer o nel frullatore. Io ultimamente sto utilizzando il mixer perché regolandolo a piacimento riesco ad ottenere la consistenza che più mi piace. Perciò procedo a strati: metto qualche foglia di basilico, un filo di olio extravergine di oliva, qualche noce sminuzzata, un pezzettino d’aglio, del formaggio grattugiato, un pizzico di sale e dei semi di peperoncino secco.

Frullo il tutto per qualche secondo, poi mi fermo e procedo così a fino ad ottenere la consistenza che desidero. Personalmente non mi piace il pesto cremoso, preferisco lasciare gli ingredienti leggermente grossolani, ottenendo l’effetto che otterrei utilizzando un classico mortaio. Trovo che in questo modo i gusti e i profumi degli ingredienti si percepiscano di più. Ripeto questa operazione più volte, trasferendo il pesto pronto in un vasetto di vetro. Assaggio ed eventualmente aggiusto di sale.

Durante la preparazione aggiungo pochissimo olio, il più lo metto alla fine direttamente nel vasetto, ricoprendo il pesto con 1 cm circa di olio. Questo perché non mi piace avere poi troppo condimento nel piatto. Infine non vi resta che buttare la pasta! Quale scegliere? Le trofie sono perfette, ma anche i fusilli, le tagliatelle e le mezze penne. Scolate la pasta ancora al dente e distribuitevi sopra una generosa porzione di pesto. Guarnite il piatto con qualche noce e foglia di basilico!