Pennette salsiccia e broccoli

Avete mai provato le pennette salsiccia e broccoli? Sono un primo piatto molto molto gustoso! A me piacciono molto (quante volte ho detto “molto”?) anche con i fusilli, le bavette e gli spaghetti, meglio ancora se fatti in casa! Conosco persone a cui non piacciono i broccoli ma preparati in questo modo ne vanno matti! Non ci credete? Provateli anche voi e fatemi sapere…

Pasta-coi-broccoli
Pennette salsiccia e broccoli

INGREDIENTI DELLE PENNETTE SALSICCIA E BROCCOLI: (per 4 persone)

  • 320 gr di pennette
  • 300 gr di salsiccia
  • 300 gr di broccoli
  • 40 gr di vino bianco
  • 1 pugno di Parmigiano Reggiano
  • gusti vari (rosmarino, timo, salvia, alloro, erba cipollina)
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • peperoncino q.b.
  • olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO DELLE PENNETTE SALSICCIA E BROCCOLI:

Cominciamo dai broccoletti! Lavateli sotto l’acqua corrente, separate i gambi dalle cime e mettete quest’ultime a cuocere in abbondante acqua salata. Dopo una decina di minuti saranno pronti. Mi raccomando, scolateli ancora al dente perché faranno una seconda cottura in padella…

Nel frattempo che i broccoli si ammorbidiscono, preparate la salsiccia! Mettete un filo d’olio extravergine di oliva in padella, aggiungete uno spicchio d’aglio e la salsiccia a cui avrete precedentemente tolto il budello. Sgranate la salsiccia in padella aiutandovi con una forchetta. Accendete il fuoco e lasciate soffriggere per qualche minuto.

A parte preparate i gusti da aggiungere alla salsiccia. Io solitamente trito qualche rametto di rosmarino e di timo, qualche foglia di alloro (o salvia) e dell’erba cipollina. Dopo che avete sminuzzato i gusti, aggiungeteli alla salsiccia insieme al peperoncino e ad una spolverata di pepe nero. Dopo qualche secondo aggiungete il vino bianco, aumentate la fiamma e lasciate evaporare.

Un suggerimento che vi do è di non lasciate evaporare completamente il vino bianco, altrimenti la pasta risulterà troppo asciutta! Quindi, dopo un paio di minuti spegnete la fiamma e coprite con un coperchio. Per dare ancora più gusto al condimento, io generalmente tolgo l’aglio, lo schiaccio e lo rimetto in padella. Quando i broccoli avranno completato la cottura, scolateli e aggiungeteli al condimento con la salsiccia.

A questo punto non vi resta che buttare l’acqua della pasta! Quando mancano 2 minuti al termine della cottura, riaccendete il fuoco e amalgamate bene la salsiccia con i broccoletti. Scolate la pasta ancora al dente e mettetela in padella. Aggiungete un pugno di Parmigiano Reggiano grattugiato e amalgamate la pasta, la salsiccia e i broccoletti a fuoco medio. Continuate a mescolare per un paio di minuti e voilà… le pennette salsiccia e broccoli sono finalmente pronte!

Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

La zuppa d’avena, più conosciuta come “porridge” è un’alternativa super nutriente alle tradizionali colazioni e merende. Il bello è che una volta preparata la base, ci si può sbizzarrire con le decorazioni, includeno moltissimi ingredienti, come frutta fresca, secca o essiccata, yogurt, cioccolato, semi e spezie. Oggi vi presenterò la versione cotta del porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi, ma se preferite la versione fredda potete prepararla lasciando l’avena in ammollo nel latte per tutta la notte.

coconut-porridge-plant-based-glutenfree-refined-sugar-free.jpg
Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

INGREDIENTI del Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

  • 50 gr di fiocchi d’avena
  • mezzo bicchiere di latte animale o vegetale
  • mezzo bicchiere di acqua
  • fichi q.b.
  • mirtilli q.b.
  • lamponi q.b.
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero
  • 1 cucchiaio di burro di arachidi
  • 1 cucchiaino di polline

PROCEDIMENTO del Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

Mettete in un pentolino i fiocchi d’avena con l’acqua. Accendete il fuoco e lasciate ammorbidire per qualche minuto. Dopodiché aggiungete il latte poco alla volta (di soia, di mandorle, di riso.. insomma, quello che preferite!) e mescolate per altri 5-6 minuti. A questo punto il vostro porridge otterrà una consistenza cremosa. A me piace così ma se preferite una consisistenza più “collosa” vi basterà lasciare cuocere i fiocchi d’avena per altri 5-6 minuti.

Considerate che una volta tolto dal fornello il porridge tenderà ad addensarsi, perciò regolatevi con il latte. Una volta cotto, versate il composto in una ciotola capiente e decorate il porridge come preferite. Potete disporre la frutta fresca per settori o creare delle decorazioni più originali. Io ho scelto di tagliare il fico a spicchi e posizionarlo al centro della tazza, contornato da una manciata di mirtilli e lamponi. Per ultimo ho aggiunto lo sciroppo d’acero, il burro di arachidi e per dare un po’ di colore al piatto ho spolverizzato con del polline.

Come vi dicevo, se preferite la versione fredda del porridge d’avena potete prepararlo la sera lasciando i fiocchi d’avena in ammollo nel latte in frigorifero per tutta la notte. Al mattino questi avranno formato una deliziosa crema, da decorare come meglio preferite! Tra gli ingredienti che potete utilizzare vi suggerisco le banane, le fragole, i kiwi, i frutti di bosco, le scaglie di cioccolato, le mandorle, le nocciole, gli anacardi, i semi di chia, i semi di girasole, la cannella, il miele, la marmellata, lo yogurt greco, gli sciroppi di frutta e, perché no, la Nutella… ;)

Spaghetti ai peperoni

Una ricetta gustosissima da preparare quando si ha fretta sono gli spaghetti ai peperoni. Ho scelto gli spaghetti perché mi piace moltissimo l’abbinamento peperoni a striscioline – pasta lunga, ma ovviamente potete scegliere la pasta che preferite… meglio ancora se si tratta di pasta fresca o fatta in casa! Pensate che non sia una ricetta veloce? Leggete la mia, vi basteranno appena 15 minuti per realizzare un ottimo primo piatto! ;)

pasta-1463928_960_720.jpg

Ingredienti degli Spaghetti ai Peperoni (per 3 persone):

  • 300 gr di spaghetti n. 5
  • 200 gr di passata di pomodoro
  • 3 peperoni lunghi
  • 1 fetta di cipolla bionda
  • sale
  • pepe
  • origano

Procedimento:

Per prima cosa lavate bene i peperoni e tagliateli a striscioline sottili (più saranno sottili le strisce e minore sarà il tempo di cottura dei peperoni!). Mettete un filo d’olio in padella e fate soffriggere la cipolla tagliata a pezzettini. Aggiungete ora i peperoni che avete tagliato a listarelle. Io solitamente metto il coperchio per 5-10 minuti, il tempo di far ammorbidire i peperoni. Dopodiché tolgo il coperchio, aggiungo un altro filo d’olio e faccio friggere i peperoni a fuoco medio.

Quando i peperoni sono a metà cottura aggiungete il sale, il pepe, un pizzico di origano e lasciate insaporire. Dopo 5 minuti aggiungete la passata di pomodoro (mi raccomando, non esagerate con il pomodoro, piuttosto aggiungetelo poco alla volta!). Per questa ricetta ho usato il Sugo al Basilico Barilla! Lasciate addensare continuando a mescolare regolarmente. A me piace lasciare che i peperoni si disfino perché si crea una sorta di salsa di peperoni. Aggiungete altra salsa di pomodoro se necessario, assaggiate se è giusto di sale e ultimate la cottura.

Ora dedicatevi alla preparazione della pasta. Buttate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli quando sono ancora al dente e metteteli nella padella con il condimento di peperoni. Riaccendete il fuoco e amalgamate per qualche minuto. Consumate gli spaghetti ai peperoni ben caldi. Buon appetito! ;)

My Fresh Salades: 10 ricette sfiziose

Con l’arrivo delle belle giornate inizia ufficialmente la stagione delle “insalatone”. Un piatto unico fresco e gustoso con il quale fare il pieno di vitamine e sali minerali! Se siete siete però stufi della solita insalata o siete a corto di idee, vi propongo 10 soluzioni creative per dare più gusto alle vostre insalate! Gli ingredienti sono i più vari: dal pollo ai Continua a leggere “My Fresh Salades: 10 ricette sfiziose”

Riso Venere con gamberetti e zucchine

Che dire? Ho un debole per tutte le pietanze a base di riso, dalla paella al risotto alla milanese, passando per i tortini. Da qualche anno ho scoperto anche il riso Venere e le sue proprietà benefiche. Il riso Venere, detto anche “il Riso degli Imperatori” (perché per la sua rarità veniva consumato nell’Antica Cina solo dagli imperatori e dai nobili) è un Continua a leggere “Riso Venere con gamberetti e zucchine”