Tiramisù goloso con crema pasticcera

Quando il cielo è grigio, fa freddo ed è domenica non puoi non prendere uova e zucchero e preparare un dolce! E quale dolce migliore del tiramisù per tirarci su’ il morale? Il tiramisù nella sua versione classica, lo conosciamo ormai tutti. Perciò, oggi vi presenterò una ricetta un po’ diversa che prevede l’utilizzo della crema pasticcera e della ricotta, ma vi assicuro che il risultato sarà spettacolare (forse anche meglio dell’originale!)
Aspetto, come sempre, i vostri commenti!

tiramisu-2056756_960_720.jpg
Tiramisù goloso, con crema pasticcera e ricotta

INGREDIENTI DEL TIRAMISU’ CON CREMA PASTICCERA & RICOTTA:

  • 100 gr di tuorli d’uova
  • 100 gr di zucchero
  • 250 gr di latte
  • scorza di limone
  • 25 gr di amido di mais (maizena)
  • essenza di vaniglia
  • 250 gr di mascarpone
  • 500 gr di ricotta fresca (vi consiglio le Granarolo per la loro dolcezza)
  • 2 fogli di gelatina
  • caffè q.b.
  • cacao amaro in polvere

PROCEDIMENTO DEL TIRAMISU’ CON CREMA PASTICCERA & RICOTTA:

Per prima cosa, mettete un contenitore capiente in freezer. Il perché lo scoprirete presto! Prendete un pentolino e versate il latte, aromatizzate con la scorza di limone grattugiata e l’essenza di vaniglia. Mettetelo sul fuoco e portate il latte ad ebollizione. In un altro recipiente mescolate lo zucchero e l’amido di mais a secco, poi aggiungete i tuorli d’uovo e montateli con una frusta elettrica.

Quando il latte è in ebollizione, è il momento di toglierlo dal fuoco e versarlo a poco a poco nel recipiente dove avete sbattuto precedentemente le uova con lo zucchero. Uniformato il composto, portatelo nuovamente sul gas (è preferibile una cottura a bagnomaria) finché non si sarà formata una crema densa e omogenea. Saranno sufficienti pochi minuti!

E’ qui che entra in gioco il contenitore messo nel congelatore. Toglietelo dal freezer e versatevi la crema pasticcera, mescolando energicamente con una frusta. In questo modo, riuscirete ad abbassare in breve tempo la temperatura, ottenendo una crema perfetta: lucida, cremosa e senza grumi! Dopodiché, ponete la crema pasticcera a riposare in frigorifero per 10-15 minuti.

food-3048479_960_720.jpg
Tiramisù con crema pasticcera & ricotta: gli ingredienti

Una volta che la crema pasticcera è pronta, non vi resta che preparare la crema al mascarpone! Versate in pochissimo latte, che avrete precedentemente riscaldato, i fogli di gelatina e aspettate che si sciolga completamente. Nel frattempo, lavorate il mascarpone con la ricotta, unite la crema pasticcera e, infine, la gelatina. Per ultimo, montate a neve ben ferma gli albumi e aggiungeteli al composto.

Non vi resta che procedere alla composizione del dolce come si farebbe con un tiramisù classico: preparate il caffé (non troppo ristretto!) con la tradizionale Moka e aspettate che sia a temperatura ambiente per affogatevi i savoiardi. Per evitare che si risultino troppo asciutti o si riducano a pappetta, immergete i biscotti per non più di 2-3 secondi. Alternate uno strato di savoiardi, la crema al mascarpone e spolverizzate l’ultimo strato con del cacao amaro. Prima di servire, lasciate riposare per almeno un paio d’ore in frigorifero.

 

Pesto con le noci | home made

Un primo piatto sempre apprezzato, anche d’estate, è la pasta al pesto. Il pesto è un condimento gustoso, fresco e veloce da preparare che può essere tranquillamente conservato per qualche giorno in frigorifero, consentendo più variazioni. Avete mai provato pesto e sugo?! Stra-buono! Oggi vi presento la ricetta del mio pesto alla genovese con qualche piccola variazione: utilizzerò infatti le noci al posto dei classici pinoli.

pesto-1912483_960_720
Pesto con le noci

INGREDIENTI DEL PESTO CON LE NOCI:

  • 50 g di basilico fresco
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di noci
  • 1 spicchio d’aglio
  • mix di pecorino e parmigiano (100 gr circa)
  • un pizzico di sale
  • peperoncino secco (facoltativo)

PROCEDIMENTO DEL PESTO CON LE NOCI:

Per prima cosa, se volete ottenere un buon pesto, assicuratevi che le foglie di basilico siano appena colte o comunque in ottime condizioni. Scartate tutte le foglie rovinate e lavatele sotto l’acqua corrente. Dopodiché mettetele su un canovaccio e tamponatele con della carta assorbente. Lavate il basilico con una mezzoretta di anticipo per far sì che le foglie siano completamente asciutte al momento della preparazione.

Tostate le noci in padella per qualche minuto e nel frattempo mettete gli ingredienti nel mixer o nel frullatore. Io ultimamente sto utilizzando il mixer perché regolandolo a piacimento riesco ad ottenere la consistenza che più mi piace. Perciò procedo a strati: metto qualche foglia di basilico, un filo di olio extravergine di oliva, qualche noce sminuzzata, un pezzettino d’aglio, del formaggio grattugiato, un pizzico di sale e dei semi di peperoncino secco.

Frullo il tutto per qualche secondo, poi mi fermo e procedo così a fino ad ottenere la consistenza che desidero. Personalmente non mi piace il pesto cremoso, preferisco lasciare gli ingredienti leggermente grossolani, ottenendo l’effetto che otterrei utilizzando un classico mortaio. Trovo che in questo modo i gusti e i profumi degli ingredienti si percepiscano di più. Ripeto questa operazione più volte, trasferendo il pesto pronto in un vasetto di vetro. Assaggio ed eventualmente aggiusto di sale.

Durante la preparazione aggiungo pochissimo olio, il più lo metto alla fine direttamente nel vasetto, ricoprendo il pesto con 1 cm circa di olio. Questo perché non mi piace avere poi troppo condimento nel piatto. Infine non vi resta che buttare la pasta! Quale scegliere? Le trofie sono perfette, ma anche i fusilli, le tagliatelle e le mezze penne. Scolate la pasta ancora al dente e distribuitevi sopra una generosa porzione di pesto. Guarnite il piatto con qualche noce e foglia di basilico!

Tagliolini gamberetti, zucchine e curry

La ricetta che vi propongo oggi è una profumatissima pasta con gamberetti, zucchine e curry. La preparazione è molto semplice: bastano appena 20 minuti per preparare un primo piatto di tutto rispetto. La prima volta che ho assaggiato i tagliolini gamberetti, zucchine e curry ero alle Cinque Terre, a Moneglia, alla trattoria Gli Amici della Piazzetta che vi invito a provare se siete in zona, perché preparano il pesce in maniera superlativa.
Scopriamo insieme come preparare questo primo piatto!

Pasta-con-zucchine-gamberetti-e-curry
Tagliolini gamberetti, zucchine e curry

INGREDIENTI DEI TAGLIOLINI GAMBERETTI, ZUCCHINE E CURRY: (per 3 persone)

  • 300 gr di tagliolini
  • 200 gr di gamberetti sgusciati
  • 2 zucchine
  • 50 gr di vino bianco
  • 100 gr di panna liquida
  • un ciuffo di prezzemolo fresco
  • curry in polvere q.b.
  • 1 scalogno
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO DEI TAGLIOLINI GAMBERETTI, ZUCCHINE E CURRY:

Prendete una padella capiente e fate soffriggere  lo scalogno tritato finemente con un filo d’olio extravergine di oliva. Quando lo scalogno sarà appassito aggiungete le zucchine tagliate a rondelle. Lasciate ammorbidire, facendo attenzione che non si sfaldino nella cottura. A metà cottura salate, pepate e sfumate con il vino bianco.

Quando il vino sarà evaporato, aggiungete un cucchiaino di curry in polvere (le dosi sono a piacere!) e la panna liquida. Mescolate per un paio di minuti in modo che la panna si addensi. Infine, fate saltare in padella i gamberetti puliti e sgusciati per 1 minuto. Aggiustate di sale, se necessario, e spegnete il fuoco.

Cuocete i tagliolini in abbondante acqua salata, scolateli ancora al dente e metteteli in padella insieme al condimento. Accendete il fuoco, amalgamate bene tutti gli ingredienti e ultimate la preparazione con una spolverata di prezzemolo tritato. Impiattate e servite i tagliolini gamberetti, zucchine e curry ben caldi! Se volete, potete guarnire il piatto con un ciuffo di prezzemolo e qualche gamberetto a cui avrete lasciato il guscio.

 

Pennette salsiccia e broccoli

Avete mai provato le pennette salsiccia e broccoli? Sono un primo piatto molto molto gustoso! A me piacciono molto (quante volte ho detto “molto”?) anche con i fusilli, le bavette e gli spaghetti, meglio ancora se fatti in casa! Conosco persone a cui non piacciono i broccoli ma preparati in questo modo ne vanno matti! Non ci credete? Provateli anche voi e fatemi sapere…

Pasta-coi-broccoli
Pennette salsiccia e broccoli

INGREDIENTI DELLE PENNETTE SALSICCIA E BROCCOLI: (per 4 persone)

  • 320 gr di pennette
  • 300 gr di salsiccia
  • 300 gr di broccoli
  • 40 gr di vino bianco
  • 1 pugno di Parmigiano Reggiano
  • gusti vari (rosmarino, timo, salvia, alloro, erba cipollina)
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • peperoncino q.b.
  • olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO DELLE PENNETTE SALSICCIA E BROCCOLI:

Cominciamo dai broccoletti! Lavateli sotto l’acqua corrente, separate i gambi dalle cime e mettete quest’ultime a cuocere in abbondante acqua salata. Dopo una decina di minuti saranno pronti. Mi raccomando, scolateli ancora al dente perché faranno una seconda cottura in padella…

Nel frattempo che i broccoli si ammorbidiscono, preparate la salsiccia! Mettete un filo d’olio extravergine di oliva in padella, aggiungete uno spicchio d’aglio e la salsiccia a cui avrete precedentemente tolto il budello. Sgranate la salsiccia in padella aiutandovi con una forchetta. Accendete il fuoco e lasciate soffriggere per qualche minuto.

A parte preparate i gusti da aggiungere alla salsiccia. Io solitamente trito qualche rametto di rosmarino e di timo, qualche foglia di alloro (o salvia) e dell’erba cipollina. Dopo che avete sminuzzato i gusti, aggiungeteli alla salsiccia insieme al peperoncino e ad una spolverata di pepe nero. Dopo qualche secondo aggiungete il vino bianco, aumentate la fiamma e lasciate evaporare.

Un suggerimento che vi do è di non lasciate evaporare completamente il vino bianco, altrimenti la pasta risulterà troppo asciutta! Quindi, dopo un paio di minuti spegnete la fiamma e coprite con un coperchio. Per dare ancora più gusto al condimento, io generalmente tolgo l’aglio, lo schiaccio e lo rimetto in padella. Quando i broccoli avranno completato la cottura, scolateli e aggiungeteli al condimento con la salsiccia.

A questo punto non vi resta che buttare l’acqua della pasta! Quando mancano 2 minuti al termine della cottura, riaccendete il fuoco e amalgamate bene la salsiccia con i broccoletti. Scolate la pasta ancora al dente e mettetela in padella. Aggiungete un pugno di Parmigiano Reggiano grattugiato e amalgamate la pasta, la salsiccia e i broccoletti a fuoco medio. Continuate a mescolare per un paio di minuti e voilà… le pennette salsiccia e broccoli sono finalmente pronte!

Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

La zuppa d’avena, più conosciuta come “porridge” è un’alternativa super nutriente alle tradizionali colazioni e merende. Il bello è che una volta preparata la base, ci si può sbizzarrire con le decorazioni, includeno moltissimi ingredienti, come frutta fresca, secca o essiccata, yogurt, cioccolato, semi e spezie. Oggi vi presenterò la versione cotta del porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi, ma se preferite la versione fredda potete prepararla lasciando l’avena in ammollo nel latte per tutta la notte.

coconut-porridge-plant-based-glutenfree-refined-sugar-free.jpg
Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

INGREDIENTI del Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

  • 50 gr di fiocchi d’avena
  • mezzo bicchiere di latte animale o vegetale
  • mezzo bicchiere di acqua
  • fichi q.b.
  • mirtilli q.b.
  • lamponi q.b.
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero
  • 1 cucchiaio di burro di arachidi
  • 1 cucchiaino di polline

PROCEDIMENTO del Porridge d’avena con fichi, mirtilli e lamponi

Mettete in un pentolino i fiocchi d’avena con l’acqua. Accendete il fuoco e lasciate ammorbidire per qualche minuto. Dopodiché aggiungete il latte poco alla volta (di soia, di mandorle, di riso.. insomma, quello che preferite!) e mescolate per altri 5-6 minuti. A questo punto il vostro porridge otterrà una consistenza cremosa. A me piace così ma se preferite una consisistenza più “collosa” vi basterà lasciare cuocere i fiocchi d’avena per altri 5-6 minuti.

Considerate che una volta tolto dal fornello il porridge tenderà ad addensarsi, perciò regolatevi con il latte. Una volta cotto, versate il composto in una ciotola capiente e decorate il porridge come preferite. Potete disporre la frutta fresca per settori o creare delle decorazioni più originali. Io ho scelto di tagliare il fico a spicchi e posizionarlo al centro della tazza, contornato da una manciata di mirtilli e lamponi. Per ultimo ho aggiunto lo sciroppo d’acero, il burro di arachidi e per dare un po’ di colore al piatto ho spolverizzato con del polline.

Come vi dicevo, se preferite la versione fredda del porridge d’avena potete prepararlo la sera lasciando i fiocchi d’avena in ammollo nel latte in frigorifero per tutta la notte. Al mattino questi avranno formato una deliziosa crema, da decorare come meglio preferite! Tra gli ingredienti che potete utilizzare vi suggerisco le banane, le fragole, i kiwi, i frutti di bosco, le scaglie di cioccolato, le mandorle, le nocciole, gli anacardi, i semi di chia, i semi di girasole, la cannella, il miele, la marmellata, lo yogurt greco, gli sciroppi di frutta e, perché no, la Nutella… ;)

Spaghetti ai peperoni

Una ricetta gustosissima da preparare quando si ha fretta sono gli spaghetti ai peperoni. Ho scelto gli spaghetti perché mi piace moltissimo l’abbinamento peperoni a striscioline – pasta lunga, ma ovviamente potete scegliere la pasta che preferite… meglio ancora se si tratta di pasta fresca o fatta in casa! Pensate che non sia una ricetta veloce? Leggete la mia, vi basteranno appena 15 minuti per realizzare un ottimo primo piatto! ;)

pasta-1463928_960_720.jpg

Ingredienti degli Spaghetti ai Peperoni (per 3 persone):

  • 300 gr di spaghetti n. 5
  • 200 gr di passata di pomodoro
  • 3 peperoni lunghi
  • 1 fetta di cipolla bionda
  • sale
  • pepe
  • origano

Procedimento:

Per prima cosa lavate bene i peperoni e tagliateli a striscioline sottili (più saranno sottili le strisce e minore sarà il tempo di cottura dei peperoni!). Mettete un filo d’olio in padella e fate soffriggere la cipolla tagliata a pezzettini. Aggiungete ora i peperoni che avete tagliato a listarelle. Io solitamente metto il coperchio per 5-10 minuti, il tempo di far ammorbidire i peperoni. Dopodiché tolgo il coperchio, aggiungo un altro filo d’olio e faccio friggere i peperoni a fuoco medio.

Quando i peperoni sono a metà cottura aggiungete il sale, il pepe, un pizzico di origano e lasciate insaporire. Dopo 5 minuti aggiungete la passata di pomodoro (mi raccomando, non esagerate con il pomodoro, piuttosto aggiungetelo poco alla volta!). Per questa ricetta ho usato il Sugo al Basilico Barilla! Lasciate addensare continuando a mescolare regolarmente. A me piace lasciare che i peperoni si disfino perché si crea una sorta di salsa di peperoni. Aggiungete altra salsa di pomodoro se necessario, assaggiate se è giusto di sale e ultimate la cottura.

Ora dedicatevi alla preparazione della pasta. Buttate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli quando sono ancora al dente e metteteli nella padella con il condimento di peperoni. Riaccendete il fuoco e amalgamate per qualche minuto. Consumate gli spaghetti ai peperoni ben caldi. Buon appetito! ;)

Uova ripiene di tonno

Le uova ripiene di tonno sono un antipasto che non manca mai nelle occasioni speciali: Natale, Pasqua, Capodanno… Sono facilissime da preparare, buone e di buon auspicio. Oggi vi presento una ricetta speciale, quella della mia nonna, che mi ha svelato tutti i trucchi per preparare questo fantastico antipasto. Se avete ospiti a casa, con le uova ripiene di tonno farete un figurone! Non ci credete? Provare per credere! ;)

uova-sode-ripiene-al-tonno
Uova ripiene di tonno

INGREDIENTI delle Uova ripiene di tonno (per 4 persone):

  • 4 uova
  • 160 gr tonno sott’olio (2 scatolette medie)
  • 2 acciughe sott’olio
  • 8 capperi salati
  • 8 olive verdi snocciolate
  • 1 aglio
  • prezzemolo
  • sale (se necessario)

PROCEDIMENTO:

Preparate le uova sode e mettetele da parte. Nel frattempo occupatevi del ripieno: su un tagliere di legno tritate uno ad uno tutti gli ingredienti  aiutandovi con una mezzaluna. Partite dall’aglio, passate al prezzemolo, ai capperi, alle olive verdi, alle acciughe e per finire col tonno che avrete precedentemente sgocciolato. Attenzione: non utilizzate un mixer o un frullatore! Il segreto per preparare delle ottime uova ripiene di tonno è tritare gli ingredienti uno alla volta e mescolarli (non creare un nuovo composto!) per esaltare tutti i profumi.

Preparato il ripieno, prendete le uova sode che avete messo da parte, sbucciatele e tagliatele a metà in senso longitudinale. Svuotate le uova aiutandovi con un cucchiaino e aggiungete i tuorli al ripieno che avete preparato in precedenza. Amalgamate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto denso e omogeneo. Non dimenticatevi di fare un piccolo taglio orizzontale alla base delle uova sode per fare in modo che queste, una volta ripiene, restino ben in piedi.

Assaggiate il ripieno e se necessario aggiungete un pizzico di sale. Mi raccomando non esagerate con il sale perché il tonno, i capperi e le acciughe avranno già insaporito il ripieno. Ora non vi resta che riempire le uova aiutandovi con un cucchiaino. Non schiacciate il ripieno ma adagiatelo delicatamente sulle uova. Ponete le uova ripiene di tonno su un piatto da portata (decorate il piatto con le olive e le acciughe avanzate!) e mettetele in frigorifero per qualche ora prima di servirle! I vostri ospiti vi chiederanno il bis! ;)

Cheesecake ricotta e lamponi

Eccoci qua con una nuova ricetta! Un dolce fresco, ideale in questi giorni di fine estate è la cheesecake! Io questa volta l’ho preparata ai lamponi e per renderla ancora più leggera ho utilizzato la ricotta light. Niente panna e pasticci vari, ma solo una confezione di mascarpone per amalgamare tutti gli ingredienti e darle la giusta consistenza. Anche per i Continua a leggere “Cheesecake ricotta e lamponi”